Mercato finanziario online, tante vittime ma nessuno ne parla

“Madre single di Bari riesce a guadagnare 6.430 euro al mese completamente da casa, tutto grazie al trading online”. Sembra impossibile, ma numerosi siti dichiarano la veridicità del servizio.Non solo: spiegano persino come fare altrettanto.È palese che si tratti di una truffa, ma il settore del trading online è in continua espansione.Esistono solo scam? No, le piattaforme affidabili non mancano.

Ma i rischi del settore non si limitano alle truffe e alle piattaforme broker fasulle, sono presenti anche nello stesso mercato azionario globale e ciò non va sottovalutato.
Una volta depositato il proprio capitale presso un broker autorizzato (IQ Option ne è un esempio) bisogna anche evitare di sciuparlo con disattenzione o banali errori. Sebbene il trading online faccia parte delle attività online che dispongono delle migliori prospettive di profitto, circa l’80% dei traders perde tutto il proprio capitale solo dopo poco tempo.

Ciò succede perchè i principianti sottostimano il rischio di perdita e, troppo spesso, cadono nell’errore anche coloro che hanno un certo grado di esperienza.

Occuparsi di trading online vuol dire investire i propri soldi, ma è importante sottolineare come una attività di investimento comprenda due aspetti: un investimento può risultare positivo, ma può anche essere una grande perdita. I traders, dunque, hanno come obiettivo il mantenere il proprio bilancio di entrate ed uscite sopra allo zero, massimizzando le occasioni di guadagno e limitando al massimo le proprie perdite.

La compravendita nel mercato azionario a livello globale è un fattore di rischio che troppo spesso viene sottovalutato dagli stessi trader. I prezzi, le azioni e le valute variano costantemente e molto velocemente, tanto che determinati investimenti possono avere la durata di soli 60 secondi (si tratta di una funzione messa a disposizione dalla piattaforma IQ Option); ciò significa che basta un ritardo di pochi secondi per perdere gran parte del capitale.

Se andare in perdita è normale (non esiste, infatti, nessun trader al mondo in grado di arrivare perdite nulle nei suoi investimenti, ed anche il migliore dei traders subisce, di tanto in tanto, delle perdite), se sono eccessive e continue è importante rivedere la propria strategia. È fondamentale essere pienamente coscienti del fatto che le uscite in rosso devono essere limitate, contenute e gestite nel migliore dei modi.

I corsi che aiutano ad affrontare i pericoli psicologici del trading non mancano, e sono consigliabili in caso di forte perdita. Tuttavia, è ritenuto che sia sufficiente l’avere una gestione sapiente e consapevole del proprio capitale, senza esagerare.

Gli averi rimanenti possono sempre essere investiti nel trading online, rimanendo coscienti dei propri errori ed essendo forniti di nuove e valide strategie.

admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *