Ancora un suicidio collegato con la finanza: il trading è rischioso?

Un trader thailandese di 29 anni, Robin Somwan, originario di Phuket, si è tolto la vita la settimana scorsa, lanciandosi da un grattacielo, dopo aver perso tutti i suoi risparmi nel trading online.

 

Robin Somwan era attivo nel campo del trading online dal 2012. Era un normale commerciante che ha scelto di investire principalmente in opzioni binarie con una società di trading internazionale per un totale di oltre 300.000 dollari, secondo moneyonlinethai.com.

 

Come inizia il gioco della perdita

L’uomo era stato sollecitato dal suo broker ad investire gradualmente tutto il suo risparmio di vita e il credito per la sua casa e per le sue attività commerciali in binario, con la rassicurazione che avrebbe fatto ricavi significativi.All’inizio le perdite non erano state importanti, ma il trader assicurava che sarebbero state maggiori le entrate future. Somwan dopo qualche mese dal suo ultimo versamento, non avendo raggiunto i risultati desiderati, e promessi dal broker, ha cercato invano ad entrare nel suo conto online, dal momento che alcuni trader permettono il prelievo solo nel caso in cui si superi una certa soglia di profitto.

I suoi investimenti erano quindi stati bloccati e non potevano essere recuperati. Qualche settimana più tardi, il suo broker lo convinse ad investire tutti i suoi risparmi a causa di una deflazione nel mercato europeo, e lo invitò ad applicare un bonus d’assicurazione per recuperare le perdite.Ma a quel punto il trader sparì e con lui tutti i risparmi di Somwan.L’uomo in una combinazione di tradimento, disperazione e vergogna, anche nei confronti della famiglia che fino a quel momento era stata all’oscuro di tutto, con un ultimo atto estremo si tolse la vita la settimana scorsa gettandosi da un palazzo. Il capo del dipartimento di polizia di Phuket ha dichiarato che il governo è a conoscenza di diversi siti web che promuovono piattaforme binarie di trading delle opzioni. Purtroppo non solo questi siti non sono registrati per vendere titoli nel mercato europeo, ma in genere sono fraudolenti e continuano a consigliare gli investitori per evitare di investire in tali regimi, spesso localizzati in mare aperto.

 

Fare sempre attenzione ai siti non regolamentati

L’industria delle opzioni binarie, in gran parte fraudolenta, ha prosperato negli ultimi anni, scambiandosi centinaia di migliaia di vittime in tutto il mondo per miliardi di dollari, con poco o nessun intervento dell’applicazione della legge. Le imprese di opzioni binarie fraudolente attirano le loro vittime facendo credere in investimenti a breve termine redditizi, incoraggiandoli a “investire” sempre più denaro. Ma utilizzando una varietà di combinazioni nella stragrande maggioranza dei casi i loro clienti finiscono per perdere tutto o quasi tutto il loro denaro. Le vittime spesso perdono decine di migliaia di dollari o più. Esistono piattaforme, come ad esempio la Olymp Trade o la Binomo che anno anche chiesto la regolamentazione di CySEC, ma abbiamo già visto questo gioco. Farne richiesta non significa esserne in possesso.

“visto questo gioco”

 

La Binomo è proprietà della Tiburon Corporation Limited (https://binpartner.com/en/contacts) e registrata alle Seychelles. Ad oggi non risulta regolarizzata dal CySEC, e quindi non viene annoverata tra le compagnie di trading affidabili.

Esistono compagnie regolamentate, come la IQ Option, che sebbene abbia l’autorizzazione ad operare sul mercato europeo, non potrebbe servire in Tailandia dove non vi è un organismo preposto al controllo. Un’altra fonte, Financemagnates, scrive: “In base ai principi dell’Organizzazione per la risoluzione delle controversie (DRO), la Commissione finanziaria cerca di garantire la protezione dei commercianti (ad esempio, offrire un fondo di compensazione di $ 10.000 per caso”. Non siamo sicuri di ciò che “cerca di garantire” significhi, ma un fondo di compensazione rende il suono confortevole se vero.

 

I consigli che si possono dare a chi cerca di entrare per la prima volta in questo mercato è innanzitutto di affidarsi a società che siano regolarmente registrate e abbiano l’approvazione del CySEC, e comunque gestire sempre con cautela il proprio denaro.

 

admin

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *